ATM del Parco collabora al progetto europeo “IMPACT”

gorgoniarossapersito

I fondali dell'Area di Tutela Marina del Parco di Porto Venere nel periodo dal 5 al 15 aprile saranno oggetto di monitoraggi nell'ambito del progetto europeo "Interreg Marittimo IMPACT" il cui obiettivo è quello di valutare l'impatto dei porti sulle Aree Marine Protette adiacenti.
Ricercatori dell'Observatoire Oceanologique Banyuls sur mer e del CNR di Santa Teresa realizzeranno uno studio per valutare la vulnerabilità delle popolazioni di gorgonie nel tratto di mare intorno al porto della Spezia, misurando la dimensione delle popolazioni che si trovano nelle aree protette marine, descrivendone la struttura demografica e stimandone la capacità di ricolonizzazione, per mezzo del trasporto larvale, in seguito ad eventi di mortalità.
Questo studio andrà a completare i lavori precedentemente svolti nell'ATM di Porto Venere (es. Università di Pisa ed ENEA di Santa Teresa) in particolare sulla Gorgonia rossa – Paramuricea clavata.
Studi precedenti condotti da questi ricercatori hanno dimostrato che esistono scambi tra popolazioni di gorgonia rossa a scala regionale, suggerendo che gli scambi tra le popolazioni attorno al porto della Spezia potrebbero essere particolarmente importanti per la ricolonizzazione di questa specie.
Nello specifico saranno effettuate immersioni subacquee in tutti i siti in cui sono presenti gorgonie, per quantificare la densità di popolazione, descriverne la struttura demografica (misurando l'altezza di circa 100 gorgonie per sito) ed effettuare analisi genetiche prelevando un campione di DNA da 50 gorgonie per sito.
La scelta dell'ATM di Porto Venere per effettuare questo studio dimostra, ancora una volta, quanto siano importanti i suoi fondali e grazie alla ricerca scientifica potremmo avere nuove notizie sullo stato di salute dell'area e documentazione importante per la conoscenza dell'area utile per la sua gestione e per la realizzazione di programmi didattici e divulgativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *